Giulia Adamoli

danzatrice

In questo periodo così particolare ho potuto riscoprire la bellezza e la semplicità dell’ascolto e del vivere in una lentezza consapevole, libera dalla frenesia quotidiana del fare forzatamente…

Durante questa quarantena ho scoperto la meditazione che sta diventando pian piano la mia via d’uscita quotidiana, insieme alla danza che è l’ossigeno che mi tiene viva!

Le due cose sono strettamente collegate perché danzare per me è un po’ come meditare.

Lascio andare ogni tensione e seguo solo il flusso interiore di emozioni e la musica che riempie la stanza…